Menu
Codice appalti
A+ A A-

BARRIERE 2ee4e

Anche il corso di Campobasso è stato chiuso al traffico. Dopo Piazza Prefettura, per le misure anti terrorismo introdotte all’indomani degli attentati di Nizza e Barcellona, questa volta è stato Corso Vittorio Emanuele a vedersi mettere il lucchetto alla porta. L’ordinanza è stata emessa nella giornata di ieri ed è entrata in vigore questa mattina. Così come per Piazza Pepe quindi, tutti i permessi di transito sono stati revocati, ad eccezione di coloro che godono del passo carrabile e del carico e scarico merci, ai quali sono stati riservati dei parcheggi. Alcuni spazi sono stati destinati anche ai disabili. Lungo l’arteria quindi, potranno circolare solo i mezzi delle forze dell’ordine e di soccorso. Chi avrà la necessità di transitare potrà ottenere un permesso temporaneo, che dovrà essere richiesto almeno 3 giorni prima del necessario. Oltre a Corso Vittorio Emanuele, sono state chiuse al traffico anche Via Verdone e Via De Attellis, ossia le due traverse che vanno dal distretto militare al Palazzo della Provincia della città. In questo caso però, il traffico verrà interrotto dal lunedì al sabato dalle 20:00 alla mezzanotte, mentre la domenica e i festivi sarà interdetto tutta la giornata. Il centro di Campobasso diventa così ufficialmente un’isola pedonale ma, oltre al centro, sarà tutta la città a cambiare volto. Nella delibera è infatti annunciata un’imminente modifica che contribuirà a ridisegnare una nuova geografia: tutto il traffico della città subirà significative correzioni. Il Comune ha poi aggiunto che le pensanti fioriere poste come barriera – che hanno richiesto non pochi sforzi per la loro installazione, compresa una gru – saranno sostituite appena il bilancio comunale lo permetterà in favore di barriere elettroniche a scomparsa e telecomandate a distanza.